Istituto Professionale di Stato "E. Cornaro"

Servizi Enogastronomia e Ospitalità Alberghiera
Viale Martin Luther King, 5 - 30016 JESOLO (Ve)Tel.0421 92535 - Fax 0421 92133
e-mail: verh020008@istruzione.it - pec: verh020008@pec.istruzione.it

Registro elettronicoAlbo OnlineAmministrazione trasparente

Erasmus+

Nello scorso mese di maggio sono partiti due gruppi di nostri ragazzi delle classi quarte per il progetto Erasmus: uno diretto a Berlino e l’altro a Malta.

Un altro gruppo di ragazzi, diplomati quest’ estate, partirà a metà ottobre per l’Irlanda e farà rientro a metà gennaio. E’ un’attività alla quale teniamo molto, i ragazzi fanno esperienza di alternanza scuola lavoro – praticando la lingua straniera - all’estero, e vivono per un periodo lontani da casa, supportati da tutor locali in caso di necessità. Abbiamo scelto, invece di  farlo noi, che a raccontare come ha vissuto questo mese all’ estero sia una delle protagoniste.

‘Sogno o realtà? Fino a quando non ci sei dentro non puoi capire cosa si prova a vivere così intensamente un periodo all’estero. Qualcuno dei miei compagni ne parlava, ma ancora non capivo bene se avrei potuto farcela, avevo solo una vaga idea di cosa potesse essere un periodo di mobilità all’estero; il tempo però passava, e io dovevo prendere una decisione: allora mi sono tuffata in questa esperienza e ho fatto domanda anch’io!

Riunioni e incontri per presentarci le destinazioni, per capire le nostre motivazioni, cosa ci spingeva a fare questa avventura e per spiegarci come sarebbe stata la nostra esperienza, cosa ci sarebbe servito, come funzionavano Malta e Berlino,  a cosa avremo dovuto fare attenzione. I professori ci tranquillizzavano, alcuni erano più contenti e carichi di noi e tutti ci dicevano di vivere questa esperienza al meglio, perché non la avremo mai dimenticata.

Ne parli a casa, ti chiarisci le idee, prepari un po' di carte e il tempo corre velocissimo: è il 15 maggio, la notte prima del volo non si dorme. All’aeroporto ho trovato i miei compagni e la professoressa che ci avrebbe accompagnato, i miei compagni diretti a Berlino erano invece partiti il giorno prima ed erano già nella capitale della Germania. Salutiamo i genitori, ultime raccomandazioni, imbarchiamo i bagagli, saliamo a bordo dell’aereo e l’avventura inizia!  ‘Chissà cosa mi aspetta…  riuscirò a stare lontana da casa un mese? Mi accoglieranno bene? Mi troverò bene?’ Questi i pensieri durante il viaggio in aereo.

Poi l’arrivo, le prime conoscenze con i nostri tutor e nei posti di lavoro, la scoperta di un posto mai visto prima, l’entusiasmo e le cose pratiche da organizzare negli appartamenti dove passeremo un mese.

È difficile raccontare cosa sia stato un mese a Malta o Berlino, davvero complicato da spiegare a parole: bisogna viverlo perché una parola come ‘TROPPO BELLO’ non basterebbe: troppe le cose successe, i momenti vissuti a lavoro e con i compagni a vivere e vedere luoghi nuovi e sconosciuti, così lontani da casa e così diversi dalla nostra quotidianità.

Condividere il lavoro svolto con persone del luogo, professionali e soprattutto cordiali e amichevoli, e vivere a contatto con visioni del mondo completamente diverse dalle mie, noi parlando unicamente inglese, e i miei compagni a Berlino tedesco, è servito per mettere in pratica quelle che a scuola sembrano solo parole, e questo per tutti noi è stato utile.

Il tempo è davvero volato, erano le 4 di mattina del 15 giugno quando all’aeroporto di Malta eravamo tutti silenziosi e un po’ tristi, con mille emozioni dentro al cuore, con la consapevolezza che questa esperienza era finita e si ritornava alla solita quotidianità, forse un po’ più “grandi” di quando si era partiti. C’era anche tanta voglia di  ritrovare gli amici di sempre, la propria famiglia, il proprio paese, insomma ritrovare casa, ma allo stesso tempo già la nostalgia di quello che avevamo passato in un mese, delle persone conosciute, dei momenti e della felicità trascorsa.

L’Erasmus è un modo per vedere il mondo e le cose in maniera diversa, per prendere più sicurezza e fiducia in noi stessi: un mese di vita totalmente diverso dal solito.

Lontani da casa è tutta un’altra cosa, sembra di appartenere ad una nuova famiglia che poi è difficile lasciare quando è finita l’esperienza, anche se la nostalgia della famiglia vera, a centinaia di km di distanza, ogni tanto si faceva sentire e l’unica via di rifugio era il cellulare, Whatsapp, foto, video, telefonate, videochiamate.

Un prof mi ha chiesto quale sia stata la cosa più importante o bella che Malta mi ha lasciato: non lo so, ho risposto, sono tante, tantissime, ma per me credo sia il non avere più paura di cosa mi aspetta e la sicurezza di poter affrontare tante cose autonomamente, senza far conto sugli altri: ecco, è questa la cosa più bella che mi sono portata a casa.  E se è vero, come dice qualcuno, che la vita è un viaggio, viaggiando si vive due volte!’

 

MALTA

IMG 20180614 WA0024

IMG 20180614 WA0024

IMG 20180614 WA0027

IMG 20180614 WA0027

IMG 20180613 164742

IMG 20180613 164742

IMG 20180615 050527

IMG 20180615 050527

IMG 20180615 051345

IMG 20180615 051345

IMG 20180615 064742

IMG 20180615 064742

IMG 20180615 064830

IMG 20180615 064830

IMG 20180615 070551

IMG 20180615 070551

IMG 20180615 070708

IMG 20180615 070708

BERLINO

IMG 20181003 WA0004

IMG 20181003 WA0004

IMG 20181003 WA0005

IMG 20181003 WA0005

IMG 20181003 WA0006

IMG 20181003 WA0006

IMG 20181003 WA0007

IMG 20181003 WA0007

IMG 20181003 WA0008

IMG 20181003 WA0008

IMG 20181003 WA0009

IMG 20181003 WA0009

IMG 20181003 185950

IMG 20181003 185950

Stampa Email

Istituto Associato

aeht
Rete Nazionale Istituti Alberghieri
Consorzio Istituti Alberghieri del Veneto

IPSEOA "ELENA CORNARO"
Viale Martin Luther King, 5 - 30016 JESOLO (Ve)Tel.0421 92535 - Fax 0421 92133
e-mail: verh020008@istruzione.it - pec: verh020008@pec.istuzione.it

 

Privacy policy


Questo sito non utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie tecnici ed analytics di terze parti

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo